fazzoletto e consumi consapevoli 1 fazzoletto e consumi consapevoli 2 fazzoletto e consumi consapevoli 3

Un fazzoletto per cambiare il mondo.

Quante volte di fronte ai grandi problemi del pianeta ci sentiamo scoraggiati e con la sensazione di non poter far nulla per cambiare le cose? La verità è che ognuno di noi ha quotidianamente la possibilità di fare molto per preservare l'ambiente. L'ingrediente base per questa “rivoluzione dal basso” è la consapevolezza.

 

Già alla fine degli anni '90 si è iniziato a parlare di consumo critico o consapevole. Secondo Wikipedia “Per consumo critico o consapevole si intende la pratica di organizzare le proprie abitudini di acquisto e di consumo in modo da accordare la propria preferenza ai prodotti che posseggono determinati requisiti di qualità differenti da quelli comunemente riconosciuti dal consumatore medio. In particolare il consumatore critico riconoscerà componenti essenziali della qualità di un prodotto, alcune caratteristiche delle sue modalità di produzione, ad esempio la sostenibilità ambientale del processo produttivo, l'eticità del trattamento accordato ai lavoratori”.

 

È ora di rivedere la nostra educazione al consumo, andando alla ricerca di prodotti con il minore impatto negativo, dal punto di vista etico ed ecologico. Il fazzoletto in tessuto si inserisce in questa visione, poiché come dimostrato da diverse ricerche, il suo ciclo di vita è più ecologico rispetto a quello del fazzoletto di carta.

 

La pratica eccessiva dell'usa e getta è il frutto di un'economia del consumo e di un'idea di mercato basata su una concezione infinita delle risorse. Ma sappiamo bene che non è così.

 

Bastano piccole modifiche al nostro stile di vita per fermare il degrado dell'ecosistema. Inziamo adesso!

 

Fonte immagini: web.