detersivi spina 1 detersivi spina 2 detersivi spina 3

Detersivi alla spina

Parlare di sostenibilità ci piace sempre molto. Il fazzoletto in tessuto ne è un buon esempio. Nel nostro blog abbiamo già visto insieme che il bilancio ambientale è decisamente a favore del tessuto rispetto alla carta. Basta ricordare che la carta inquina l'acqua addirittura il +510% rispetto al cotone e che il ciclo di vita dei fazzoletti di cotone produce l'1% di rifiuti rispetto a quelli in carta.

 

Possiamo fare un altro passo verso la sostenibilità, scegliendo con cura anche i detersivi con cui laviamo i fazzoletti e tutto il nostro bucato. Oggi il mercato offre moltissimi detersivi ecologici, a impatto ridotto, in quanto realizzati con materie prime di origine vegetale. Questo significa che i tensioattivi e gli ingredienti scelti non hanno una natura petrolchimica e sono quindi più rispettosi dell'ambiente.

 

Se poi li scegliamo alla spina, abbiamo aumentato la tutela e il benessere del nostro ambiente. La tendenza è forse più europea, ma anche nel nostro paese è sempre più diffusa la possibilità di prelevare da soli il detergente liquido sfuso. Se prima era possibile farlo solo presso pochi rivenditori, oggi sono sorti molti negozi specializzati, punti vendita del biologico, catene in franchising e grandi catene della GDO attrezzati in questo senso.

Di seguito ecco un “bigino” dei principali vantaggi offerti da questa modalità di acquisto.
IMBALLAGGI: i prodotti alla spina vengono venduti senza confezione. Si acquista (o si porta da casa) un flacone e si riutilizza sempre lo stesso quando il prodotto finisce. Così facendo riduciamo sensibilmente il consumo di plastica.
SOSTANZE TOSSICHE: come accennato prima, solitamente i prodotti sfusi hanno
un'ottima lista degli ingredienti, visionabile al momento dell’acquisto. Questo
ci permette di rispettare maggiormente l’ambiente e la nostra salute.
QUALITÀ: i detersivi alla spina non contengono i tensioattivi che sono la causa della
grande quantità di schiuma dei detergenti tradizionali. Questo consente un grande
risparmio economico a livello di risorse, poiché potremo usare cicli più brevi per il nostro
bucato in lavatrice.
TRAFFICO: i prodotti venduti alla spina vengono trasportati in grandi taniche, generando una diminuzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico.
RISPARMIO: riducendo i costi dei flaconi, dei tappi e dei trasporti, il risparmio per il
consumatore è del 20% circa rispetto a quello dei detersivi tradizionali.

Acquistando sfuso, inoltre, ognuno di noi è libero di decidere che quantità di prodotto comprare, evitando dunque sprechi di ogni tipo.

Su questo portale potete individuare oltre 900 punti vendita in tutta Italia di detersivi alla spina: www.washmaps.com

 

Fonte immagini: web